Dodici

E’ successo. Sapevo ci sarebbe voluto del tempo, forse era già accaduto senza che ce ne rendessimo conto, senz’altro e’ un nuovo inizio. Mi affaccio annoiata dal balcone, la intravedo. Vestita da runner, scarpe tecniche, occhiali da sole sportivi: corricchia spavalda, borsetta rigida esselunga in mano. Vuota, ça va sans dire. Ci avra’ infilato l’autocertificazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *