Tre

Oggi mi diletto in cucina. Mi trascino da una stanza all’altra, al netto dello smartworking (che vi risparmio). Torta rustica, un grande classico. Difficoltà: semplice. Tempo di esecuzione: 65 min. Kcal: le copro con il barattolo di sale. Ci penseremo quando usciremo dalla clausura. Gongolando, inizio a preparare la farcia ai formaggi. Però, mica male: vien giù liscia, omogena, con belle crepe di grasso sulla superficie. Certo, perché anche in quarantena noi usiamo ingredienti di qualità (il plurale è proprio maiestatis, la modestia all’epoca della distribuzione era terminata). Peraltro il grembiulino con la frasetta ironica che mi hanno regalato per l’house warming non è malaccio, forse un po’ cheesy ma mi dona. Pensandoci, potrei aprire un blog di cucina, tempo ne abbiamo. Un canale youtube magari. Un bistrot ­French-sounding – sogniamo in grande. O limitarmi a un reportage di guerra, a giudicare da come ho ridotto il piano di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *